Save the date

 

XXIX CONFERENZA DELLA SOCIETA' ITALIANA DI ECONOMIA PUBBLICA (SIEP)

La Società italiana di economia pubblica (SIEP) annuncia che la sua XXIX Conferenza Annuale si terrà a Catania il 21 e 22 Settembre 2017, sul tema:

Economia pubblica ed economia comportamentale

Per lunga parte del XX secolo l'analisi economica del settore pubblico è stata sviluppata, pur nella diversità degli approcci e della complessità dei problemi affrontati, partendo da ipotesi semplici sul comportamento degli individui.

Seguendo gli assunti dell'economia neoclassica, gli agenti sono stati ipotizzati con preferenze stabili, sufficientemente egoisti da concentrare le proprie risorse nel promuovere il proprio interesse, dotati di capacità computazionali generalmente adeguate o comunque in grado di correggere con l'apprendimento e la disciplina di mercato eventuali errori nelle scelte, così come di formulare aspettative, almeno nel lungo periodo, corrette.

Questa visione dell'homo oeconomicus razionale è stata messa in discussione negli ultimi vent'anni con crescente vigore dal cosiddetto filone della behavioral economics - economia comportamentale -, con ricerche condotte ai confini tra economia e psicologia che hanno individuato, e in alcuni casi riscoperto, molte contraddizioni con la teoria classica. Ricerche empiriche, sperimentali e sul campo, in alcuni casi condotte congiuntamente ad altre discipline come la neuro-economia o la fisio-economica, hanno mostrato che spesso gli individui commettono errori che non vengono auto-corretti; che sono mossi da sentimenti ed emozioni non rispondenti a una concezione puramente egoistica dell'agire umano; che nondimeno tali sentimenti contribuiscono a gratificare le preferenze delle persone, se non addirittura a determinarne la vera e propria felicità; che le inconsistenze nei comportamenti violano le ipotesi per l'applicabilità incondizionata della teoria delle preferenze rivelate su cui è stata costruita molta dell'economia del benessere moderna.

Dunque, oltre alle critiche, il ripensamento sui fondamenti dei comportamenti economici ha dato luogo a ricerche più costruttive, anche nell’ambito specifico dell'economia pubblica. In particolare, la varietà e la complessità di comportamenti individuali e sociali che trovano evidenza e ragione nell'economia comportamentale hanno aperto nuove sfide, richiedendo un rinnovato sforzo di economisti e scienziati sociali nello studio del ruolo e della giustificazione dell'azione dello Stato nell'economia, dei meccanismi e strumenti di intervento, e delle conseguenze delle politiche.

Una lista di argomenti della Conferenza è la seguente:

1         Beni pubblici, esternalità e comportamenti pro-sociali

2         Economia del benessere senza preferenze rivelate

3         Tassazione ed economia comportamentale

4         Neo-utilitarismo e ricerche sulla felicità: misure ed implicazioni per l'intervento pubblico

5         Preferenze sociali, comportamenti etici e teorie della disuguaglianza e povertà

6         Miopia, dipendenze, e impazienza degli individui

7         Paternalismo asimmetrico, nudging e nuovi strumenti di intervento pubblico

8         Teorie positive delle scelte pubbliche con agenti non-standard

9         La valutazione delle politiche pubbliche nell'economia comportamentale

10     Come la neuro-economia e la fisio-economia possono informare l'intervento pubblico

11     Antecedenti della behavioral public economics nella storia del pensiero economico

 I keynote speaker saranno Valentino Dardanoni, Università di Palermo e Arthur Schram, Amsterdam School of Economics.

La sottomissione di proposte di presentazioni alla Conferenza potrà essere fatta da questo sito dal 20 Febbraio 2017 al 10 Giugno 2017. Per la presentazione è necessario sottomettere un primo draft del paper, con abstract, codici JEL e parole chiave.

Il Comitato scientifico incoraggia la presentazione di work in progress.

Come nelle conferenze passate, paper su argomenti che non rientrano nel tema principale della Conferenza saranno presi in considerazione per l’inclusione nelle sessioni generali della Conferenza.

Entro il 25 giugno 2017, il Comitato scientifico della Conferenza, composto da Michele Bernasconi (Università Ca' Foscari), Isidoro Mazza (Università di Catania), e Massimo Paradiso (Università di Bari) informerà gli autori sull’esito della sottomissione del lavoro.

Il Comitato scientifico sarà assistito da studiosi che hanno gentilmente accettato di collaborare per la selezione dei lavori e l’organizzazione delle sessioni ordinarie e invitate.

Il Comitato scientifico sarà lieto di prendere in considerazione proposte di altre sessioni invitate.

Gli autori di lavori accettati diventeranno soci della SIEP (Società italiana di economia pubblica) e sarà loro richiesto di confermare la partecipazione compilando la scheda di registrazione prima del 6 settembre 2017. La quota associativa e di iscrizione alla Conferenza è di 120 euro. Registrazione e pagamento potranno essere effettuati utilizzando il seguente link:

http://www.siepweb.it/siep/it/xxix-conferenza-2017

Come ogni anno, la Conferenza SIEP 2017 ospiterà il premio SIEP aperto ad autori di età inferiore ai 35 anni; e il premio Etta Chiuri, riservato a economisti di età inferiore ai 40 anni, che presentano un paper su argomenti relativi ai processi decisionali sul consumo delle famiglie, imperfezioni del mercato immobiliare, immigrazione clandestina.

Tutti i dettagli sul premio Etta Chiuri saranno disponibili all'indirizzo: http://www.siepweb.it/siep/it/premi/premio-etta-chiuri#

I soci SIEP sono invitati a far circolare questo annuncio tra tutti i colleghi potenzialmente interessati.

Ulteriori informazioni sulla Conferenza saranno diffuse con l'apertura del "Call for paper"  e  saranno pubblicate sul sito della SIEP: http://www.siepweb.it/siep/it/xxix-conferenza-2017.

Michele Bernasconi

Presidente SIEP 

Pavia, Dicembre 2016